top of page

Luglio

COMUNICATO STAMPA –  Pesistica: brilla il Cus Ferrara nelle qualifiche Open per gli assoluti

i ferraresi conquistano 9 medaglie che valgono il terzo posto a squadre finale

Disputati lo scorso week end nella palestra MyField di Ferrara, il IV turno di qualifica “Open” ed il “Trofeo Coni” di pesistica olimpica FIPE, quest'ultimo riservato alle categorie giovani per i nati nel 2010 e 2011. La sezione pesistica del Cus Ferrara ha ottenuto un brillante secondo posto nel Trofeo Coni, mentre si è classificato terzo nella classifica della gara di qualifica Open, grazie ad una serie di risultati che confermano la qualità del lavoro svolto da tecnici e atleti.

Nella categoria senior -89kg, l’ex rugbista Federico Barca vince la medaglia d’oro, imitato da Sofia Mazzacurati (juniores) nella cat. -55kg e Lorenzo Di Camillo (juniores) primo fra i -73kg.

Fra i non agonisti Nora Brondi ha vinto la competizione, con Lucio Brondi secondo fra i maschi. Scendendo con l’età delle categorie, medaglia d’oro per Manuele Conforto (U.15) cat. -61kg e Nicholas Musacchi (U.15) cat. -67kg Davide Aiello (u.15) cat. -55kg conquista invece l’argento e Marco Barboni (u.17) cat. -73kg una ottima medaglia di bronzo.

COMUNICATO STAMPA –  Incetta di medaglie e pass tricolori per il Cus Ferrara Nuoto

A “le Naiadi” di Pescara i nuotatori ferraresi portano a casa 13 podi di valore

Disputati lo scorso week end nella palestra MyField di Ferrara, il IV turno di qualifica “Open” ed il “Trofeo Coni” di pesistica olimpica FIPE, quest'ultimo riservato alle categorie giovani per i nati nel 2010 e 2011. La sezione pesistica del Cus Ferrara ha ottenuto un brillante secondo posto nel Trofeo Coni, mentre si è classificato terzo nella classifica della gara di qualifica Open, grazie ad una serie di risultati che confermano la qualità del lavoro svolto da tecnici e atleti.

Nella categoria senior -89kg, l’ex rugbista Federico Barca vince la medaglia d’oro, imitato da Sofia Mazzacurati (juniores) nella cat. -55kg e Lorenzo Di Camillo (juniores) primo fra i -73kg.

Fra i non agonisti Nora Brondi ha vinto la competizione, con Lucio Brondi secondo fra i maschi. Scendendo con l’età delle categorie, medaglia d’oro per Manuele Conforto (U.15) cat. -61kg e Nicholas Musacchi (U.15) cat. -67kg Davide Aiello (u.15) cat. -55kg conquista invece l’argento e Marco Barboni (u.17) cat. -73kg una ottima medaglia di bronzo.

COMUNICATO STAMPA: il Cus Ferrara nuoto brilla ai regionali Esordienti

Si sono svolti nella piscina Gambi di Ravenna le finali regionali Esordienti A in vasca olimpica dove il CUS Ferrara Nuoto ha partecipato con diversi atleti.A far la differenza su tutti è stato Diego Biavati che si è laureato campione regionale nei 100 stile libero nuotati sotto il muro del minuto e nei 1500 metri stile libero con ampio margine rispetto alla concorrenza. Per lui anche un argento nei 400 ed un bronzo nei 200 sempre a stile libero.

Ottime le prove delle ragazze che nonostante tutte fossero al primo anno di categoria si sono qualificate alle finali.

Margherita Astolfi è giunta terza della sua annata nei 400 stile libero, Serena Capobianco, seconda nei 400 misti e quarta nei 100 farfalla, Andrea Giulia Fabbri dimostra di saper soffrire e scende in acqua nei 400 misti e nei 200 farfalla confermando i tempi in vasca corta. Alice Canella si dimostra molto competitiva sia nel dorso, dove gareggia nei 100 e 200, sia nello stile libero dove gareggia nella gara regina.

Tra i maschi ottimi miglioramenti per Francesco Addesso che si conferma tra i migliori ranisti della sua annata e Nicola Candiani che, nonostante una settimana di antibiotico, gareggia con gran coraggio spalla a spalla con i migliori della regione nei 100 rana fino ai 75 metri per poi crollare nel finale.

Sfortunata Lucrezia Rossi che purtroppo non ha potuto prendere parte alle finali tanto meritate per problemi di salute giunti proprio a cavallo delle gare.

Con questa manifestazione si è chiusa la stagione per gli Esordienti A cussini con i tecnici che si dicono ampiamente soddisfatti per i risultati ottenuti e ottimisti per il futuro di questo gruppo.

COMUNICATO STAMPA: ottimi risultati del Cus Ferrara Triathlon

Prosegue la stagione agonistica in casa Cus Ferrara Triathlon. Sabato a Brasimone, località situata nell’appennino bolognese, è andato in scena un triathlon olimpico (1,5 km a nuoto, 40 km in bici, 10 km di corsa) caratterizzato da una frazione ciclistica piuttosto impegnativa. In questo contesto si sono esaltati Marco Frilli e Maddalena Penzo, che fanno della frazione sui pedali il loro punto di forza. Per Frilli una prestazione davvero significativa che gli vale addirittura il 13° parziale sulla bici, e un brillante 13° posto di categoria al traguardo. Sfiora il podio Maddalena Penzo, 4^ nella propria categoria in una gara corsa tutta in rimonta. Buone prestazioni anche per Davide Liboni (20°), Carlo Trevisan (27°) e Cristian Guerra (30°). Domenica 9 luglio sempre sulla distanza olimpica, ma questa volta in Liguria a Recco, si è registrato il ritorno alle gare di Roberta Scabbia, freschissima di qualificazione ai Mondiali di Ironman alle Hawaii. A suggello di una stagione già prestigiosa per l’atleta cussina è arrivata una 4^ posizione di categoria, a una manciata di secondi dal terzo gradino del podio. Sempre domenica, al Lago di Ledro (Trento) è andato in scena il triathlon sprint più partecipato d’Italia con quasi mille atleti al via, una gara quest’anno caratterizzata dalle temperature molto alte. Il miglior atleta del Cus al traguardo è Piero Tumiati (41° di categoria), seguito a pochissimi secondi di distanza da Mirco Bertasi (35°) e Davide Pignatti (37°). Bene anche Giovanni Romagnoni (44°), Ferruccio Ascanelli (63°) e Giovanni Grazzi (5°) Facendo un salto indietro di sette giorni, allo sprint di Lecco disputato domenica 2 luglio buona prestazione di Andrea Sgambati, 33° di categoria al traguardo.

COMUNICATO STAMPA: Tennis, buona prestazione per Carlo Alberto Caniato a Wimbledon

Bilancio positivo per Carlo Alberto Caniato al torneo di Wimbledon juniores, cui ha preso parte per la bellissima prima parte di stagione, che lo ha visto protagonista in giro per il mondo nel circuito ITF junior. Carlo Alberto, nell’occasione accompagnato dal suo coach Alberto Casadei, è partito dalle qualificazioni per il suo ranking mondiale che lo vede al numero 76, disputandole presso il distretto londinese di Roehampton. Sorteggiato al primo turno contro l’inglese Jamie Blake, già giustiziere dello stesso Carlo al torneo di preparazione a Wimbledon la settimana precedente, Litos è riuscito a sfoderare una prestazione di livello tecnico e mentale notevole, così da prevalere 67/63/106. Turno successivo opposto all’americano Adhithaya Ganesan, in una partita dal valore estremamente importante, in quanto valevole per l’accesso al tabellone finale, con la possibilità di calcare i campi in erba dell’All England Lawn tennis Crowuet club, circolo fondato nel lontano 1868, che vede disputarsi dal 1877 il torneo di Wimbledon. Partita pressoché perfetta del diciassettenne Carlo Alberto, e risultato in suo favore di 75/75, con la dimostrazione del livello tennistico di assoluto spessore raggiunto in questo momento. Nel main draw, sorteggio non fortunatissimo contro il giapponese Rei Sakamoto, undicesima testa di serie e numero quattordici nel ranking mondiale, già incontrato nel circuito sudamericano di Febbraio. L’ottima prestazione di Carlo non è bastata, così da uscirne sconfitto 76/64, dove la differenza è stata fatta dall’esperienza di Sakamoto e dalla maggiore solidità dello stesso nella risposta. Pronto riscatto del ferrarese nel primo turno di doppio, in coppia con l’altro italiano Filippo Romano, con una bellissima vittoria contro la coppia composta dal coreano Kim Jangjun ed il giapponese Hayato Matsuoka, rispettivamente numero 45 e 35 della classifica mondiale. Risultato finale di 61/64, in una partita dominata dall’inizio alla fine, che ha portato a guadagnare la possibilità di sfidare nientemeno che la coppia numero uno del tabellone, composta dal russo Yaroslav Denim, numero 7 al mondo, e dall’americano Cooper Williams attualmente numero 6. Partita sulla carta proibitiva per gli italiani, che con una partenza fortissima, andavano ad aggiudicarsi il primo set per 62. Secondo set perso 61 e partita legata alla disputa del tiebreak finale a 10 punti. Emozionante successione di punteggio, con occasioni e match point per entrambe le coppie, ma con finale a favore del duo Denim/Williams per 13/11. Restano a Carlo la formidabile esperienza, l’avere giocato il più importante slam al mondo e la consapevolezza di poter lottare alla pari con i più forti interpreti al mondo. Ora avanti con gli allenamenti, con la disputa di alcuni tornei del circuito ATP senior e la finestra aperta al prossimo appuntamento slam degli US Open di New York

COMUNICATO STAMPA –  Tennis: il Cus Salvi vince a Crevalcore e Padova

Bisi e Botti continuano la striscia vincente in una stagione da ricordare

Il Cus Ferrara Salvi va ancora a segno in tornei di tennis regionali e nazionali con due vittorie individuali, da parte di Alessandro Bisi e Diego Botti.

Alessandro, classe 2011 al secondo anno da under 12, ha colto il suo primo successo in una tappa regionale di categoria presso il Tennis club Ca’ Rossa di Crevalcore

Giocando tatticamente in maniera ordinata e completa a tutto campo, con i fondamentali a rimbalzo di buon livello, il portacolori cussino ha ottenuto la vittoria in finale contro Francesco Fizzotto De Paoli, tesserato per il Tennis Villa d’oro di Modena.

Diego, classe 2009 ed under 14 ultimo anno, è riuscito ad emergere invece nella tappa nazionale di categoria a Cervarese Santa Croce in provincia di Padova.

Botti ha sbaragliato la concorrenza vincendo in semifinale contro Alessandro Ongarti del Tennis club Lotario Monti di Padova, per poi giocare una finale a senso unico contro Giancarlo Busi, atleta del Green Garden Venezia, dove il ferrarese ha dimostrato di avere raggiunto un tennis da terza categoria, con un solido gioco fatto di tante variazioni.

Salgono ad una ventina i successi stagionali del Cus Salvi, frutto di un progetto sportivo che, in poco meno di due anni, ha valorizzato tantissimi giovani ragazzi portandoli a competere in ambito regionale e nazionale.

COMUNICATO STAMPA – Canottaggio: Simone Pappalepore campione mondiale di canottaggio

Il cussino Simone Pappalepore si è laureato campione del mondo Under 23 di canottaggio con i compagni del 4 con (Bellomo, Pappalettera, Gardino, timoniere Wiesenfeld). Nelle acque del Maritza River a Plovdiv in Bulgaria l' armo azzurro è stato autore di una bellissima gara condotta quasi sempre davanti dalla prima all'ultima palata. Da notare che l' altro cNottiere del Cus Ferrara Victor Kushnir sarà impegnato con l' otto nella finale B. È un’Italia arrembante quella che si stacca dai blocchi di partenza del 4 con e inizia a regatare davanti a tutti con la Nuova Zelanda ad affiancarla nel passaggio dei primi 500 metri. Ma gli azzurri vanno all’attacco e si portano davanti alla Gran Bretagna che, per il gioco delle prue, a metà gara è dietro all’Italia e davanti alla Nuova Zelanda. Gli azzurri vogliono però mettere al sicuro la posizione e allungano alzando il ritmo di gara e al passaggio dei 1500 metri hanno tre quarti di barca sui britannici, tradotto in un 2”37 cronometrico che li porta a definire gli ultimi 500 metri attraverso un serrate al cardiopalmo che consente agli azzurri sospinti dal tifo delle tribune, di vincere il mondiale con oltre una barca di vantaggio sulla Gran Bretagna che ha provato fino alla fine il recupero senza riuscirci, ma tenendo a distanza gli Stati Uniti che si sono accontentati del bronzo. Italia campione del Mondo under 23. 1. Italia (Simone Pappalepore-CUS Ferrara, Giuseppe Bellomo-CC Barion, Emilio Pappalettera, Alessandro Gardino-SC Armida, Filippo Wiesenfeld-CC Saturnia-timoniere) 6.09.19, 2. Gran Bretagna 6.12.00, 3. USA 6.12.76, 4. Australia 6.13.15, 5. Nuova Zelanda 6.17.97,6. Germania 6.20.93. "È stata una gara gestita da manuale dice Pappalepore. Partenza venuta bene, ci siamo staccati dai blocchi ed eravamo davanti noi, Gran Bretagna e Nuova Zelanda. Dopo 500 metri passiamo al comando e abbiamo continuato colpo dopo colpo ad aumentare il distacco. Ai 1000 metri la Gran Bretagna attacca non riuscendo però ad avvicinarsi. A 500 metri dalla fine non ce n’è stato piu per nessuno; volevamo mettere un punto esclamativo a questo mondiale e cosi abbiamo fatto". "È stata un emozione incredibile, prosegue il neo campione del mondo, vincere un’altro mondiale nello stesso posto. L’anno non è iniziato alla grande per me. Ho dovuto ritardare l’inizio della preparazione invernale per un infortunio e poi non sono mancati gli intoppi. Un grandissimo grazie lo vorrei fare alla mia famiglia che mi è sempre stata vicina, a Bebe Braghiroli che ci ha seguito per tutta la preparazione e un grazie va a chi in quest’ultimo periodo mi ha dato una grandissima mano".

COMUNICATO STAMPA – Nuoto: ottime prestazioni del Cus Ferrara ai regionali.di Riccione
 

Si sono svolte presso lo stadio del nuoto di Riccione le finali regionali estive di categoria. Tra le ragazze categoria juniores brilla Anastasia Pasti che porta a casa 2 medaglie d’oro nei 50 e 100 metri dorso, un argento nei 50 delfino ed un bronzo nella doppia distanza. Per Anastasia anche un ottimo 4° posto nei 200 misti e sesto nei 50 stile libero. Sempre tra le juniores convince Ilaria Mazzanti che vince i 50 delfino ed è seconda nei 100, facendo segnare il proprio miglior crono. Per Ilaria da segnalare anche il quinto posto nei 50 stile libero. Nella categoria ragazze conquista la medaglia di bronzo Agata Grandi che fa registrare il proprio personale nei 100 delfino in una finale combattutissima dove seconda e sesta piazza sono divise da soli 4 decimi di secondo. Bene anche Matilda Tagliatti che sfiora il podio nei 100 rana arrivando quarta e nei 200 quinta. Ottima prova della staffetta 4x100 mista juniores femminile con Pasti, Garutti, Mazzanti, Gualandi; le ragazze provano a vincerla con tutte le energie possibili facendo registrare ognuna il proprio personale ma arrivano seconde cedendo solo in ultimo alla rinascita team Romagna. Tra i maschi è il capitano Francesco Breggion a portarsi a casa il poker nello stile libero categoria Seniores, vincendo nelle distanze dei 50, 100, 200 e 400, avvicinandosi fra l’altro ai tempi limite per gli assoluti. Alessio Giunchedi strepitoso nella rana; il categoria cadetti vince l’oro nei 200, il bronzo nei 50 e giunge quarto nei 100, ma soprattutto grazie ai crono ottenuti porterà ai campionati Nazionali estivi di Roma tutte e tre le distanze. Nella categoria juniores vanno a medaglia Nicholas Tagliatti ed Emanuele Moscato. Per il primo argento nei 50 stile libero e bronzo nei 50 dorso; per Emanuele invece arriva l’argento nei 50 dorso ed il bronzo nei 100 dorso. Entrambi i ragazzi rappresenteranno i colori del Cus Ferrara a Roma. Tra i ragazzi da segnalare un ottimo quarto posto nei 200 dorso di Luca Ferrari che migliora notevolmente il proprio personale. Archiviato un ottimo campionato regionale ora tutta la concentrazione di tecnici ed atleti si sposta sull’ultimo appuntamento stagionale: il campionato nazionale estivo di categoria a Roma.

COMUNICATO STAMPA: Triathlon chiude il mese in bellezza

Si chiude in bellezza il mese di luglio per il Cus Ferrara Triathlon che inaugura la seconda parte di stagione con alcuni importanti risultati.

La copertina è d’obbligo per Filippo Falleni, classe 2000, protagonista della gara disputata a Empoli su distanza sprint (0,750 km a nuoto, 20 km in bici, 5 km di corsa) domenica 30 luglio.

Il giovane cussino che fa della frazione podistica il suo punto di forza, ha sfoderato una prodigiosa rimonta che gli ha consentito di salire sul terzo gradino del podio di categoria, davvero un ottimo risultato considerando che si tratta della terza gara della sua carriera.

Spostandoci ad Arona, in provincia di Novara, nell’impegnativo triathlon medio (1,9 km a nuoto, 90 km in bici e 21 km di corsa) Davide Peschiaroli ha chiuso al 16° posto di categoria fermando il cronometro in 5h18’49” nonostante la sfortuna di una foratura occorsa nella frazione ciclistica.

Facendo un salto indietro di sette giorni altri ottimi risultati sono giunti da Alpago, dove è andato in scena il triathlon sprint con la frazione di nuoto disputata nel lago di Santa Croce.

Marco Scaglianti, già più volte sul podio quest’anno, si è dovuto accontentare del 4° posto di categoria, distaccato davvero di una manciata di secondi dalla terza posizione.

Nella gara femminile è protagonista Mellie Mongis, al suo primo anno di gare, che al termine di un’ottima prova chiude addirittura 7^ di categoria.

Soddisfazioni importanti anche dal paratriathlon, dove nella prova di Bracciano disputata sabato 22 luglio, Luca Lunghi si è classificato 3° nella categoria p5.

Dopo una prima parte di agosto di relativo riposo, il Cus Ferrara Triathlon tornerà in gara a Faenza, nel triathlon sprint del giorno 27, prima di tuffarsi nel ricchissimo mese di settembre che oltre alle consuete gare nazionali vedrà la presenza di Daniele Di Fresco al Mondiale Ironman di Nizza del 10 settembre.

bottom of page