top of page

COMUNICATO STAMPA - Tennis, il Cus Ferrara conquista la salvezza anche nel campionato di serie C maschile

COMUNICATO STAMPA - Tennis, il Cus Ferrara conquista la salvezza anche nel campionato di serie C maschile

Il Cus Ferrara tennis targato Salvi, vince 4-2 contro lo Sporting club di Carpi e conquista una meritatissima salvezza nel campionato a squadre di serie C senza passare dalla roulette dei playout.
Si conclude la stagione della prima squadra Cus, con un successo nell’ultima partita di girone, frutto del progetto sportivo cussino legato all’Azienda Salvi partito oramai tre anni addietro e che sta portando ottimi frutti.
Questo progetto ha consentito di arrivare a schierare titolari alcuni ragazzi under 16 e under 18 del vivaio, in un campionato nazionale da sempre molto competitivo e difficile.
Dietro a questo risultato, che va affiancato alla salvezza delle ragazze, c’è un enorme lavoro svolto dal responsabile della sezione tennis nonché tecnico dei ragazzi Ferdinando De Luca ed il preparatore atletico Davide Ghidoni.
Nella partita disputata sui campi amici di via Gramicia, il capitano De Luca ha rinunciato al numero 1 della squadra Filippo Fracassi , affidandosi al giovanissimo quattordicenne classe 2009 Andrea Cogo.
Cogo di classifica 3.1, si è dovuto confrontare contro l’esperto
2.8 Pierpaolo Moro.
Partenza in salita per Andrea, con break subito a metà del set ed enorme difficoltà nell’esprimere il suo migliore tennis, anche per merito del gioco di Moro, fatto di continue variazioni e discese a rete.
Punteggio di 63 a favore del rappresentante di Carpi ed inizio secondo set con equilibrio sino al quattro pari.
Da qui in avanti, il livello di Andrea è salito tantissimo, così da riuscire a vincere il set per 6-4.
Spinto dall’entusiasmo, il terzo set è andato via con facilità sino al risultato finale di 6-1.
Nel secondo singolare, l’under 18 con classifica 3.1 Federico Lambertini, ha affrontato il coetaneo Alessandro Venuta.
Ne è scaturita una partita infinita, nella quale si è giunti sul 6 pari del terzo set, dopo i primi due parziali terminati 6-2 Carpi e 7-5 Ferrara.
Nel tiebrek finale del terzo set, Federico ha avuto l’opportunità di concludere la partita, arrivando ad avere due match point consecutivi sul 6-4 a suo favore.
Purtroppo non è riuscito a concretizzare, perdendo con il punteggio di 8-6.
Sul risultato di 1-1 il capitano De Luca, ha schierato negli altri due singolari l’esperto Edoardo Petrucci e l’altro 2009 Mattia Occhiali.
Mattia, anche lui quattordicenne, ha giocato contro il 3.1 over 25 Gabriele Rodella.
Partenza positiva con tennis di altissimo livello da parte del giovane cussino, e primo set a suo vantaggio per 6-0.
Secondo set molto più complicato, per via di un cambio strategia dell’avversario, che è passato dal giocare in spinta e di ritmo al cercare di giocare solo esclusivamente a non sbagliare.
Crisi di Mattia e 7-5 a favore del carpigiano Rodella.
Nel terzo e decisivo parziale, grande reazione di Occhiali, che ha lottato fino alla fine, riuscendo a concludere con il
punteggio di 6-2.
Il quarto singolare ha visto Edoardo confrontarsi con Andrea Gualdi.
Ne è scaturita una partita molto tirata sino al 6-4 Carpi e 4-1 per il Cus.
Da quel momento in avanti, Edoardo si è innervosito ed ha perso la concentrazione, così da uscire completamente dalla partita.
Risultato finale 6-4/6-4 per Gualdi.
Sul 2-2 dopo i singolari, il capitano De Luca ha affidato le chiavi della permanenza nel campionato di C, a tutti e quattro i giovani presenti nella formazione.
La prima coppia composta da Cogo-Occhiali ha avuto la meglio sugli esperti maestri Bonini/Cavazzoli con il risultato di 6-2/6-3.
Partita pressoché perfetta, dove i due cussini hanno giocato da veterani, esprimendo un tennis veramente da seconda categoria avanzata.
Il punto della vittoria finale, lo hanno portato Lambertini e l’altro Under 18 Giulio Malaguti, opposti alla coppia dei giovani Marianeschi-Venuta.
Giulio e Federico hanno fatto funzionare benissimo servizio, risposta e tutti i meccanismi del gioco del doppio, così da non lasciare scampo alla coppia avversaria, concludendo in proprio favore 6-4/6-0.
Terzo posto conquistato del girone, che porta tutte le quarte e quinte dei vari gironi ai playout, insieme alle due peggiori terze classificate.
Con questo risultato, si può lavorare per il prossimo anno e ad obiettivi diversi di classifica.

bottom of page