top of page

Novembre

COMUNICATO STAMPA - Debutto stagionale per il Cus Ferrara Nuoto

A Milano prime medaglie e primi pass nazionali. Oro per Matilda Tagliatti nei 50 rana

Debutto nella stagione 2023-2024 per il Cus Ferrara nuoto sceso in vasca all’ Aquamore Bocconi Sport Center (Milano) per la Swimmicup Sprint Edition 2023.  Primo cimento e subito sono arrivati i primi pass per i criteria nazionali da parte di Anastasia Pasti nei 50 e 100 farfalla e per Emanuele Moscato nei 50 e 100 dorso entrambi per la categoria juniores.

Anastasia eguaglia il suo primato nei 50 nuotati in 27’’9 che lo scorso anno gli valse il podio ai nazionali mentre peggiora sensibilmente il tempo nei 100 chiusi in 1’03’3, mentre Emanuele migliora subito i suoi personali in entrambe le distanze in maniera considerevole nuotando 26’’29 e 57’’00.

Ottima prestazione nella prima giornata per Matilda Tagliatti (categoria ragazzi) che con un 34’’49 migliora di oltre un secondo il personale sui 50 rana e si appende al collo la medaglia d’oro; non si conferma però nella giornata di domenica, con il bronzo nei 100 ed un quarto posto nei 200 nuotati peggiorando entrambi i crono.

Molto buona invece la prova della capitana Agnese Gulmini che nella categoria assoluti sale sul terzo gradino del podio nei 50 stile libero con 27’’3 avvicinandosi dopo diverso tempo al suo personal best e migliora di oltre 2 secondi il personale nei 100 rana, dove nuota un ottimo 1’17’’3.

Grossi miglioramenti nella rana maschile, dove vanno a medaglia Francesco Addesso nei 50 categoria Ragazzi nuotati in 31’’80 e nella stessa distanza è bronzo anche il compagno Nicola Candiani (34’’11) mentre nella categoria Assoluti Alessio Giunchedi chiude terzo con il proprio personale sul 100 fermato sull’ 1’04’’60.

Sul podio anche Valentino Benetti nei 400 stile libero categoria ragazzi che migliora di 2’’ il proprio personale portandolo a 4’31’’76, Agata Grandi bronzo nei 50 farfalla juniores con 29’’56, Elena Bersanetti nella stessa gara categoria ragazzi sempre terza con 32’’46 e Giulia Cestari terza nei 200 rana categoria juniores con 2’51’’59.

COMUNICATO STAMPA – Il 3 dicembre il primo Galà del Cus Ferrara nella cornice del Castello Estense

Nelle sale dell’Imbarcadero riunite tutte le sezioni per raccontarsi alla città

Domenica 3 dicembre a partire dalle 19,30 le sale dell’Imbarcadero del Castello Estense ospiteranno la prima edizione del Galà di fine anno del Cus Ferrara, una manifestazione fortemente voluta dal Presidente Giorgio Tosi “per proiettare all’esterno l’immagine totale e raccontarci alla città nella nostra interezza”, come ha affermato il massimo dirigente. L’iniziativa, che vedrà l’organizzazione di Ideasfera diretta dal Ceo Marco Barbagli, è nata in un primo tempo come “Golf Xmas Event”, il momento della sezione per gli auguri, le premiazioni ed il grazie agli sponsor; poi considerazioni fatte dal responsabile di sezione Luca Martufi ed il Presidente Tosi, hanno portato a rendere esteso il Galà a tutta la società.

Saranno 220 le persone attese, a rappresentare tute le sezioni, con un “parterre de rois” importante e in dress code elegante, seduti a tavola nelle 3 sale collegate fra loro in maniera tecnologicamente avanzata, con brevi contributi ed interviste fruibili a tutti contemporaneamente, grazie a videowall posizionati negli ambienti.

Per una società, dove la linfa proviene da un insieme di relazioni, capacità, volontà, possono parlare risultati, numeri (il Cus è la più grossa realtà cittadina con migliaia di tesserati), ma a volte fanno più effetto le storie delle persone con i loro valori. Il Cus da sempre è retto da persone con le loro esperienze che vanno giustamente esaltate e portate alla ribalta, quindi ben venga dal Cus una festa per il Cus, per unire le realtà che lo animano, esaltare il concetto di team e ringraziare nel contempo per il loro sacrificio, declinabile in vari ambiti, i tantissimi volontari che vi operano.

COMUNICATO STAMPA_Tennis: Positivo esordio del Cus Ferrara Salvi nei tornei autunnali

Cinque vittorie ed una sola sconfitta il bilancio delle prime due giornate di gare

Sono iniziati i campionati a squadre autunnali di tennis per il Cus Ferrara Salvi, che schiera varie formazioni in queste manifestazioni che tornano nel panorama sportivo dopo il blocco legato al Covid e alle problematiche che ne son seguite. Il focus va sul Trofeo Micheli riservato ad atleti 2011/12 e la Coppa Bellenghi per le annate 2009/10.

Dopo il primo mese di allenamento, il responsabile attività Ferdinando De Luca ed il preparatore atletico Davide Ghidoni, hanno iscritto al “Bellenghi” due formazioni, con la prima composta dai campioni regionali Andrea Cogo e Mattia Occhiali, esentati dalla fase a gironi come teste di serie numero 1 dell’intero lotto delle squadre partecipanti. La seconda formazione Cus Salvi, inserita in uno dei gironi regionali, ha ottenuto le prime due vittorie per 3-0. La prima contro il CT Bologna e la seconda in trasferta presso i campi del Tc Viserba. Protagonisti del doppio successo Aaron Banzi, Tommaso Caniato ed Andrea Picariello, che nei sei incontri disputati hanno perso nemmeno un set. Con queste vittorie, qualificazione ottenuta ed obiettivo primo posto del girone, da conquistare nella sfida contro lo Zavaglia di Ravenna di domenica prossima.

Nel “Micheli” doppio successo del Cus Salvi A, sempre per 3-0 in trasferta a Faenza ed in casa contro il Suzanne Lenglen di Bologna. Alessandro Bisi, Giovanni Guidi, Giuseppe La Rosa e Federico Pigaiani i giovani 2011 che hanno ottenuto i due successi e la meritata qualificazione alla seconda fase. Ora li attende la terza ed ultima partita della poule contro il Tc Argenta per il primato nel girone.

Il Cus B, con Mattia Bruni, Giacomo Cantelli e Christian Curti, ha ottenuto una preziosa vittoria per 3-0 in trasferta a Forlimpopoli, dopo un esordio casalingo sfortunato culminato con la sconfitta per 2-1 contro il Tc Ronconi Cesena. Qualificazione legata all’ultimo appuntamento del girone in trasferta a Cesenatico.

COMUNICATO STAMPA_Tennis: Andrea Cogo convocato dalla Federtennis per la Coppa d’Inverno

L’atleta del Cus Ferrara Salvi rappresenterà l’Emilia nel campionato italiano per regioni

Un altro grande risultato sportivo per il cus Ferrara Salvi. Andrea Cogo è stato infatti scelto dalla Federtennis dell’Emilia Romagna per disputare la Coppa d’Inverno, valevole come campionato italiano per Regioni.

L’atleta Cus allenato dal Tecnico Ferdinando De Luca e dal preparatore Davide Ghidoni, è stato selezionato ad ottobre insieme al suo compagno di allenamento e squadra Mattia Occhiali e ad altri giovani tennisti nati nel 2009/10, ad un primo raduno presso la struttura dello Sport Education di Bologna. Soltanto tre dei sei 2009 protagonisti di questo raduno, assieme ad altrettanti 2010, sono riusciti a passare la prima selezione, per ritrovarsi ad un secondo appuntamento sempre a Bologna.

Andrea è risultato tra i prescelti ed accompagnato dal suo Maestro, ha affrontato il secondo raduno sotto la guida dei Tecnici nazionali Cerri, Marchegiani e Ottolini, risultando uno dei due under 14 ad ottenere il pass per l’importante appuntamento nazionale.

A Pistoia, sede sorteggiata per la prima fase della competizione, nelle giornate dal 7 al 10 dicembre si affronteranno Emilia Romagna, Campania, Umbria e Toscana, per determinare la vincitrice che accederà alla fase finale da disputarsi al Centro tecnico federale di Tirrenia prima della fine dell’anno.

Questo importante riconoscimento è frutto di una splendida stagione disputata dal cussino, che lo ha portato a primeggiare in diversi tornei in ambito regionale e nazionale. Fantastico il percorso a squadre che lo ha visto vincere con il Cus-Salvi il titolo regionale in coppia con Occhiali a giugno;

percorso che non si è fermato, perché a settembre è arrivata la vittoria nella fase di Macroarea disputata a Cervia contro le compagini di Prato ed Arezzo. Queste vittorie hanno garantito l’accesso alla fase finale ad otto per i due giovani prodotti del progetto tennistico Cus legato all’Azienda Salvi.

Notevoli progressi anche in ambito europeo con la partecipazione ai tornei legati al circuito “Tennis Europe” under 14 a Correggio ed in Croazia, dove è riuscito ad ottenere diverse vittorie in incontri in singolare ed a garantirsi un passo in avanti nel ranking internazionale.

Proprio l’essere stato protagonista del sesto posto assoluto nazionale a squadre, di una classifica a ridosso della seconda categoria e di tutti questi altri risultati, hanno portato la Federazione a porre interesse verso di lui, così da ricevere questa importante convocazione. A Ferrara la chiamata segue quella dei soli Carlo Alberto Caniato e Giulia Martinelli di qualche anno fa.

COMUNICATO STAMPA_Tennis: Andrea Cogo convocato dalla Federtennis per la Coppa d’Inverno

L’atleta del Cus Ferrara Salvi rappresenterà l’Emilia nel campionato italiano per regioni

Un altro grande risultato sportivo per il cus Ferrara Salvi. Andrea Cogo è stato infatti scelto dalla Federtennis dell’Emilia Romagna per disputare la Coppa d’Inverno, valevole come campionato italiano per Regioni.

L’atleta Cus allenato dal Tecnico Ferdinando De Luca e dal preparatore Davide Ghidoni, è stato selezionato ad ottobre insieme al suo compagno di allenamento e squadra Mattia Occhiali e ad altri giovani tennisti nati nel 2009/10, ad un primo raduno presso la struttura dello Sport Education di Bologna. Soltanto tre dei sei 2009 protagonisti di questo raduno, assieme ad altrettanti 2010, sono riusciti a passare la prima selezione, per ritrovarsi ad un secondo appuntamento sempre a Bologna.

Andrea è risultato tra i prescelti ed accompagnato dal suo Maestro, ha affrontato il secondo raduno sotto la guida dei Tecnici nazionali Cerri, Marchegiani e Ottolini, risultando uno dei due under 14 ad ottenere il pass per l’importante appuntamento nazionale.

A Pistoia, sede sorteggiata per la prima fase della competizione, nelle giornate dal 7 al 10 dicembre si affronteranno Emilia Romagna, Campania, Umbria e Toscana, per determinare la vincitrice che accederà alla fase finale da disputarsi al Centro tecnico federale di Tirrenia prima della fine dell’anno.

Questo importante riconoscimento è frutto di una splendida stagione disputata dal cussino, che lo ha portato a primeggiare in diversi tornei in ambito regionale e nazionale. Fantastico il percorso a squadre che lo ha visto vincere con il Cus-Salvi il titolo regionale in coppia con Occhiali a giugno;

percorso che non si è fermato, perché a settembre è arrivata la vittoria nella fase di Macroarea disputata a Cervia contro le compagini di Prato ed Arezzo. Queste vittorie hanno garantito l’accesso alla fase finale ad otto per i due giovani prodotti del progetto tennistico Cus legato all’Azienda Salvi.

Notevoli progressi anche in ambito europeo con la partecipazione ai tornei legati al circuito “Tennis Europe” under 14 a Correggio ed in Croazia, dove è riuscito ad ottenere diverse vittorie in incontri in singolare ed a garantirsi un passo in avanti nel ranking internazionale.

Proprio l’essere stato protagonista del sesto posto assoluto nazionale a squadre, di una classifica a ridosso della seconda categoria e di tutti questi altri risultati, hanno portato la Federazione a porre interesse verso di lui, così da ricevere questa importante convocazione. A Ferrara la chiamata segue quella dei soli Carlo Alberto Caniato e Giulia Martinelli di qualche anno fa.

COMUNICATO STAMPA – Si avvicina il Galà del Cus Ferrara nel Castello Estense

Domenica 3 dicembre sotto i riflettori le storie e i valori che fanno grande questa società

Per una società possono parlare risultati, numeri, ma a volte fanno più effetto le storie delle persone con i loro valori. Il Cus Ferrara da sempre è fatto da persone con le loro storie che vanno giustamente esaltate e portate alla ribalta, quindi ben venga il Galà di domenica 3 dicembre, un evento organizzato dal Cus per il Cus, con la regia di Ideasfera e con oltre 200 persone attese nelle sale dell’Imbarcadero del Castello Estense. L’idea dell’evento è partita dalla sezione Golf ed ampliata poi dai vertici societari per unire le realtà che lo animano, esaltare il concetto di team e ringraziare nel contempo per il loro sacrificio declinabile in vari ambiti, i tantissimi volontari che vi operano. Il Cus è un insieme di relazioni, capacità, volontà, che tutte assieme muovono una macchina non indifferente. Ci sono persone “storiche”, al Cus da 50 anni nella sezione rugby, prima come giocatori, poi tecnici e dirigenti, Franco Parigi tecnico della sezione atletica sta in pista da 40 anni insegnando con immutata passione, ma ci sono colonne societarie anche dietro la scrivania. Tralasciando il Presidente Tosi, Maria Rita Carion, storica impiegata, soffierà sulle 40 candeline giusto la sera della festa.

 

Come è stato fatto in occasione dei 50 anni societari, ci sarebbe da scrivere un libro. Non si può ignorare l’impresa prima umana poi sportiva di due triatleti che hanno sconfitto prima una malattia terribile e poi la fatica, qualificandosi per i campionati Mondiali di Ironman e portando a termine la gara con crono di rilievo. Così come non si può non sottolineare che nel canottaggio cussino ci sono campioni mondiali, medagliati europei ed ovviamente tricolori. Titoli frutto di tanto lavoro e sacrificio, di sedute prima e dopo la scuola. Di albe viste dal Volano ripassando mentalmente la lezione per l’interrogazione.

 

Il tennis è partito quasi dal nulla negli anni ’80 ed oggi – oltre ad aver sfornato campioncini qualcuno arrivato in Atp – schiera un numero incredibile di squadre nei campionati federali giovanili, grazie al lavoro dei tecnici e ad uno sponsor appassionato che non fa mancare il proprio sostegno. Con i giovani lavora anche il nuoto che ha portato una atleta in nazionale.

 

A guidare sul tatami i giovani judoisti del Cus c’è un atleta dal curriculum pazzesco. Eric De La Paz inizia la pratica alla scuola cubana nel 1979 e nel 1983 va in nazionale giovanile: in quegli anni diventa vice campione Panamericano e dei Giochi Olimpici Giovanili. Sarà capitano per tre anni della nazionale. Dal 1990, coi grandi, conquista oro, argento e bronzo nel torneo internazionale “Josè Ramon Rodrigues”, il 4º posto al campionato del mondo a squadre, diventa due volte vice campione Panamericano in Cile ed Argentina. Cinque volte campione assoluto nazionale di Cuba, arrivato in Italia, nel 2003 è 3º ai campionati Italiani assoluti e 2º agli italiani a squadre. Medagliato ad europei e mondiali master.

 

Lavorare rivolti verso l’inclusività è la mission della sezione sollevamento pesi che oltre a portare sul podio tricolore assoluto Luce Gamanji ha in Azzurra Bovina una giovane campionessa di parapowerlifting cui si prospetta un futuro ricco di soddisfazioni. Parla la stessa lingua la sezione golf, che fra le molteplici attività è promotrice da alcuni anni di “Golf together” progetto nato quale valido supporto per un percorso di integrazione ed inclusione sociale attraverso la pratica sportiva, per le persone con diverse abilità, nel quale si impegnano con passione gli istruttori del club.

COMUNICATO STAMPA - Calcio, il Cus Ferrara in ascesa in Terza Categoria

La squadra di Mister Ferrari concreta in campionato ed in semifinale nel Tavolini

Primo bilancio per la squadra di calcio del Cus Ferrara sta percorrendo la sua seconda stagione nel campionato di 3^ categoria. Quella che l’ha vista al debutto assoluto non è stata esaltante per quanto riguarda i risultati del campo, ma è stata molto utile per capire dove intervenire e cosa migliorare.

Per prima cosa implementata la guida tecnica, affidata ora a mister Luca Ferrari, coadiuvato da uno staff di tre elementi: Luca Gaspari, Antonio Libanore e Matteo Sabattini, cui si aggiungono l'allenatore in seconda Fabio Placido e il preparatore dei portieri Luca Storari, per un totale di 6 persone a disposizione della prima squadra. Ferrari ha sposato con entusiasmo il progetto societario, indirizzato a lavorare coi giovani universitari, confermando qualche giocatore della passata stagione, organizzando sul campo nuove selezioni nel periodo estivo e promuovendo in prima squadra alcuni giovani della juniores. Una rosa di 28 giocatori tutti nati dopo il 2000. La grande sinergia con l'allenatore in seconda, che è anche il responsabile della squadra juniores, ha permesso fin da subito di aggregare alla prima squadra 3 atleti nati nel 2005 e recentemente un 2006, tutti prodotti del settore giovanile cussino.

Fissate fin da subito le regole di ingaggio e messe a disposizione del gruppo le sue competenze, la squadra ha iniziato a lavorare in maniera compatta e i risultati stanno arrivando, sia in campionato sia in coppa Tavolini, dove il Cus Ferrara si è qualificato per le semifinali.

Per la società, sempre molto ambiziosa, la mission di questa stagione è una crescita costante del gruppo e, perché no, un ingresso in zona playoff. Alla fine del girone di andata i primi bilanci stagionali ma il gruppo e convinto che "il meglio deve ancora venire..."

COMUNICATO STAMPA –  La cussina Azzurra Bovina campionessa italiana di parapowerlifting

A Catania ennesimo successo con nuovo record italiano di categoria

Ennesimo titolo conquistato con il nuovo record italiano di categoria per la portacolori del Cus Ferrara Azzurra Bovina, che all’International Airport Hotel di Catania ha conquistato la medaglia d’oro ai campionati italiani assoluti di parapowerlifting disputati lo scorso week end.

Nella categoria -67 chilogrammi l’atleta 19enne, allenata dal tecnico Luca Salani, non ha avuto rivali aggiudicandosi la gara. Ciliegina sulla torta l’alzata in seconda prova a 64 kg che giudicata corretta dai giudici è valsa il nuovo record italiano di categoria.

Un’altra bella prova per Azzurra, che ricordiamo ha iniziato la pratica sportiva da solo due anni ma sta bruciano letteralmente le tappe. In questo 2023 sportivo la cussina ha vinto tutto quello che c’era da vincere: Coppa Italia, Trofeo Open e Finali agli assoluti, ritoccando di volta in volta il proprio record italiano di categoria. Adesso si attende solo la chiamata in azzurro che potrebbe arrivare se Azzurra raggiungerà gli standard richiesti dall’attività internazionale. La sua continua crescita, frutto della dedizione al lavoro sicuramente è buona base di partenza.

Per i sogni appuntamento alle gare del 2024.

COMUNICATO STAMPA  - Tennis: Cus Salvi col vento in poppa nei campionati giovanili a squadre

Tre formazioni su quattro accedono alla seconda fase ad eliminazione diretta

Il Cus Salvi accede con tre formazioni su quattro alla seconda fase dei campionati autunnali a squadre giovanili, fase da disputarsi con tabellone ad eliminazione diretta, che vedrà il Cus protagonista nel Trofeo Micheli con una squadra e nella Coppa Bellenghi con due.

Nell’ultima partita a gironi del Micheli, il Cus A ha ottenuto la vittoria per 2-1 nei confronti del Tennis Argenta, così da risultare prima e qualificata alla fase successiva.

Successi ottenuti nei singolari da Alessandro Bisi e Federico Pigaiani, con sconfitta nel doppio del duo Giovanni Guidi e Giuseppe La Rosa, che hanno così portato la squadra ad essere sorteggiata negli ottavi di finale contro il Tennis club Zavaglia di Ravenna in trasferta.

La formazione del Cus B del Micheli, ha ottenuto la seconda vittoria nel girone dopo Formigine, sempre in trasferta e questa volta a Cesenatico per 2-1. Ancora vittoria di Mattia Bruni in singolare e sconfitta di Giacomo Cantelli, mentre il doppio Christian Curti con lo stesso Cantelli ha portato il punto decisivo. Purtroppo questo non è bastato a qualificare la squadra, estromessa dalla seconda fase soltanto per uno sfortunato sorteggio effettuato tra le migliori seconde dei gironi.

Nel Bellenghi sconfitta per 2-1 della compagine Cus B allo Zavaglia di Ravenna, con vittoria soltanto nel doppio disputato da Tommaso Caniato e Andrea Picariello. Singolari persi da Aaron Banzi e Tommaso Caniato. Sconfitta ininfluente ai fini del passaggio del turno e fase finale ottenuta con esordio nel tabellone contro il Tennis club Fidenza.

La formazione composta da Andrea Cogo e Mattia Occhiali, esentati dai gironi perché testa di serie numero 1 dell’intero campionato, farà il suo esordio in trasferta al Circolo Ippodromo di Cesena.

Da notare che Andrea e Mattia disputeranno anche il Master finale dei migliori otto giocatori della regione, presso il Circolo Villa Carpena di Forlì.

COMUNICATO STAMPA – Nuoto: Cus Ferrara in luce al Meeting del Mosaico

A Ravenna parecchi podi individuali ed un ottimo 6° posto a squadre

Si è svolto nella vasca da 50 metri della piscina Gianni Gambi di Ravenna il 17° “Meeting del mosaico”, che ha visto i nuotatori del Cus Ferrara conquistare parecchie medaglie e chiudere con un ottimo 6° posto a squadre su un lotto di 30 società.

Le medaglie d’oro sono arrivate da Anastasia Pasti nei 100 e 50 farfalla ragazzi con un crono che le ha consentito di staccare il pass per i campionati italiani di Roma. Con lei Emanuele Moscato nei 50 dorso Juniores e Valentino Benetti nei 200 rana categoria ragazzi.

I 200 metri rana regalano soddisfazioni anche a Sofia Garutti (categoria assoluti) che migliora di 2’’ il proprio personale e si appende al collo la medaglia d’argento così come la compagna juniores Giulia Cestari- Bronzo fra i Ragazzi per Andrea Giunchedi nei 50 rana e argento sempre nei 200.

Ottime le prove anche di Agata Grandi che lascia per un attimo da parte la farfalla e ben figura nelle 3 distanze del dorso dove migliora i propri personali salendo sul podio nei 50 e sfiorandolo nei 100 e 200. Continua a migliorarsi in questa prima parte di stagione il ranista Francesco Addesso (categoria ragazzi). Per lui nuotata di 3’’ sotto il suo precedente personale nei 100 dove sfiora il podio e bella medaglia d’argento nei 50 ad un secondo dal vincitore.

Medaglie d’argento anche per Eduard Mandache (juniores) nei 50 dorso, e nella categoria Ragazzi per Elena Bersanetti nei 50 farfalla, Matilda Tagliatti nei 50 rana, bronzo per Giulia Macanti nei 50 dorso.

COMUNICATO STAMPA – Tutto è pronto per il Galà del Cus Ferrara

Domenica sera nelle sale splendide sale dell’Imbarcadero attese 220 persone

Ormai ci siamo, dopo una febbrile attesa, condita da un lavoro dietro le quinte non indifferente, domenica 3 dicembre a partire dalle 19,30 si apriranno le sale dell’Imbarcadero del Castello Estense per ospitare la prima edizione del Galà di fine anno del Cus Ferrara, una manifestazione fortemente voluta dal Presidente Giorgio Tosi “per proiettare all’esterno l’immagine totale e raccontarci alla città nella nostra interezza”, come ha affermato il massimo dirigente. L’iniziativa, che ha visto l’organizzazione di Ideasfera diretta dal Ceo Marco Barbagli, è nata in un primo tempo come “Golf Xmas Event”, il momento della sezione per gli auguri, le premiazioni ed il grazie agli sponsor che come l’Autosalone Cavour sono vicini alle attività del golf estense. Successivamente considerazioni fatte dal responsabile di sezione Luca Martufi ed il Presidente Tosi, hanno portato a rendere esteso il Galà a tutta la società.

Saranno 220 le persone attese, a rappresentare tute le sezioni, con un “parterre de rois” importante e in dress code elegante, seduti a tavola nelle 3 sale collegate fra loro in maniera tecnologicamente avanzata, con brevi contributi ed interviste fruibili a tutti contemporaneamente, grazie a videowall posizionati negli ambienti.

Oltre alle autorità invitate saranno presenti olimpionici, campioni mondiali ed europei, medagliati ai tricolori di varie discipline, ma a volte fanno più effetto le storie delle persone con i loro valori rispetto ai risultati. Il Cus Ferrara è un insieme di relazioni, capacità, volontà, che tutte assieme muovono una macchina non indifferente. Da sempre è fatto da persone con le loro storie che vanno giustamente esaltate e portate alla ribalta, quindi ben venga il Galà di domenica sera, un evento organizzato dal Cus per il Cus, per esaltare il concetto di team e ringraziare nel contempo per il loro sacrificio declinabile in vari ambiti, i tantissimi volontari che vi operano.

COMUNICATO STAMPA – Tennis: Andrea Cogo vittorioso al Master regionale

Il tennista cussino sbaraglia il campo e conquista l’ennesimo titolo di stagione

Formidabile successo del tennista cussino Andrea Cogo al Master regionale Under 14, dove le migliori otto racchette dell’Emilia Romagna si sono sfidate per decretare il “Maestro” 2023 di categoria. L’atleta facente parte del progetto tennistico Cus-Salvi ed allenato dai Tecnici Ferdinando De Luca e Davide Ghidoni, ha sbaragliato la concorrenza nelle tre giornate di gare svolte presso la struttura del Circolo tennis Villa Carpena di Forlì.

Partito come uno dei favoriti, Andrea ha compiuto una piccola impresa vincendo le tre partite senza perdere neppure un set, con soltanto 13 game persi nell’intera competizione. Nei quarti, opposto a Tommaso Mengoli del Tennis Carpi, ha risolto la pratica con un perentorio 61/62, per accedere alla semifinale contro il portacolori della Pol. Sacca di Modena Gian Maria Brunetti. Punteggio di 61/63 e finale conquistata contro il forte Sebastiano Mantovani, classificato 3.1 e tesserato presso la Pro Parma. Partita giocata davanti ad alcuni tecnici della Federtennis e ad un discreto pubblico.

Inizio in salita con i primi due game persi per via di un po’ di tensione dettata dalla posta in palio.

Con il passare dei minuti, Andrea ha iniziato a trovare la giusta misura dei suoi colpi, condita da una carica agonistica inusuale per un quattordicenne, così da andare a concludere 64 la prima frazione di gioco.

Nel secondo set, ancora piccolo calo all’inizio con un parziale di 0-2, dove si è vista la buona reazione di Mantovani. Reazione però durata pochissimo, perché il ferrarese alzando il suo livello di tennis, ha così ribaltato il parziale per scappare verso la vittoria finale.

Risultato di 64/62 e tantissimi applausi per Andrea, capace di fare vedere un tennis molto propositivo, fatto di accelerazioni a rimbalzo importanti e diverse discese a rete, con anche variazioni di ritmo e diverse palle corte, dettate da una mano molto delicata.

Questo risultato è a coronamento di una annata speciale, che ha visto Andrea trionfare in alcune tappe individuali regionali e nazionali, vincere in coppia con il suo compagno e amico Mattia Occhiali i campionati regionali a squadre e continuare il percorso vincendo anche la fase di Macroarea composta da Emilia, Marche, Umbria e Toscana. Vittoria che ha portato il Cus-Salvi a giocarsi la finale a otto del campionato italiano in Piemonte, con il risultato di un sesto storico posto assoluto.

Tutti questi risultati hanno aperto le porte a delle convocazioni nei raduni federali, che sono coincise con l’essere selezionato per rappresentare l’Emilia Romagna alla Coppa delle Regioni nelle ad inizio dicembre a Pistoia.

COMUNICATO STAMPA – Tennis: Cus Salvi vince a Rovigo con Mattia Occhiali. Seconda Sara Gavagna

Nei tornei a squadre giornata agrodolce con una vittoria e due sconfitte

Il Cus Salvi ha iniziato la stagione invernale con tantissima attività nei tornei a squadre e individuali.

Nella tappa nazionale giovanile disputata presso il Tennis Rovigo, tra la folta partecipazione, Mattia Occhiali ha vinto la categoria Under 14, con successi in semifinale su Alessandro Cavalieri dello Zavaglia di Ravenna ed in finale su Edoardo Novello, portacolori del Green Garden Venezia. Tra le Under 10, la giovanissima Sara Gavagna conquistata la finale è stata poi sconfitta da Sofia Turcanu tesserata al Plebiscito di Padova. Aaron Banzi ha conquistato un ottimo secondo posto nel torneo under 14 disputato al Circolo Sporteam di Padova, sconfitto soltanto da Fabio Sant’Angelo del Tennis club San Paolo di Padova.

Passando alle competizioni a squadre, nella fase finale degli incontri autunnali, il Cus A impegnato nella Coppa Bellenghi ha vinto 2-0 in trasferta a Cesena con i successi in singolare di Andrea Cogo e Mattia Occhiali. Ora i quarti di finale da giocare sempre in trasferta presso il Tc Reggio Emilia.

Il Cus B è uscito di scena per mano del Tc Fidenza, con sconfitte da parte di Andrea Picariello e Tommaso Caniato, soltanto al tiebrek decisivo del terzo set, ad opera di Gianluca Tanzi, classificato 3.2 e del 3.3 Nicolò Pelosi.

Nel Trofeo Micheli, sconfitta per 2-1 della formazione under 12 Cus Salvi. Vittoria in singolare di Alessandro Bisi e sconfitta al terzo di Federico Pigaiani. Nel doppio di spareggio, nulla da fare per la coppia Giovanni Guidi e Giuseppe La Rosa.

bottom of page