top of page

Gennaio

COMUNICATO STAMPA - Tennis, Carlo Alberto Caniato tra presente e futuro. Il ferrarese punta a risalire nella classifica ATP e vincere un torneo sul veloce

Carlo Alberto Caniato fra presente e futuro.  “Litos”, così chiamato ai tempi del Cus Ferrara, da oltre due anni allenato presso l’Accademia di Villa Carpena in provincia di Forlì da uno staff di tutto rispetto, ha appena concluso la stagione 2023 ed è già proiettato verso quella nuova con grande progettualità ed obiettivi ben precisi.

Caniato ha ottenuto risultati straordinari negli ultimi 12 mesi. A gennaio 2023 partiva con un ranking mondiale ITF Under 18 oltre la 350 posizione, una classifica italiana da 2.4 e nessun punto ATP, ma in crescendo ha chiuso con la 46 esima posizione assoluta e la classifica di 2.2.

Le numerose partite vinte, i piazzamenti ottenuti nelle tappe sudamericane in Paraguay e Brasile di febbraio, marzo ed i progressi ottenuti nei mesi successivi, lo hanno portato a competere con i migliori interpreti del circuito mondiale juniores, vincendo e lottando con diversi top 10 della classifica. Un livello importante che ha permesso a Carlo di vincere la tappa di Prato, sconfiggendo atleti come l’Indiano Dahme e il norvegese Kjaer, così da iscrivere il proprio nome all’albo d’oro insieme a giocatori del calibro di Federer, Murray e Medvedev.

Questo successo ha portato la convocazione in nazionale per rappresentare l’Italia ai Campionati Europei di categoria a Kloster in Svizzera, dove in coppia con Gabriele Vulpitta sono giunti in finale di doppio perdendola soltanto contro la coppia svizzera Berrut/Schoen.

Il sogno di Carlo Alberto era poter giocare una tappa degli slam; sfumati Melbourne e Parigi, gli ultimi due slam di Wimbledon e New York invece hanno visto invece il ferrarese protagonista di ottime prestazioni. A Londra, sui campi in erba, ha strappato una qualificazione al main draw con due successi nelle qualificazioni ed un primo turno perso ma lottato 57/46 contro il numero 10 al mondo, il giapponese Sakamoto.

Ancora meglio negli Stati Uniti, con accesso diretto al tabellone principale degli US Open grazie ai quarti raggiunti nell’importante torneo junior disputato in Canada, che è servito per evitare la pericolosa roulette delle qualificazioni.

In questo caso Litos ha dimostrato di essere alla pari dei migliori interpreti mondiali di categoria, vincendo diverse partite, dal primo turno con l’americano Razeghi, al boliviano numero 5 al mondo Angelo, perdendo agli ottavi dallo statunitense Tien poi finalista del torneo.

Nella parte finale della stagione i tecnici che lo seguono (Alberto Casadei, Giovanni Pacchioni e Omar Urbinati) hanno concentrato l’attività verso quella senior, con i primi tornei ITF 15000 e 25000 dollari. L’impatto è stato subito positivo, con vittorie contro giocatori posizionati intorno alla 500/600 ennesima posizione, che gli hanno fruttato i primi punti ATP del circuito, così da segnare l’entrata ufficiale nel mondo dei professionisti ed un ranking attorno alla posizione numero 1200.

“Adesso sono sempre impegnato tra Forlì e settimane di stage effettuate a Tirrenia, sede del Centro Tecnico nazionale della Federtennis, dice il giocatore. In questi mesi ho cercato di rinforzarmi fisicamente e diventare ancora più solido in tutti i fondamentali, lavorando anche sull’aspetto mentale per partire ancora più convinto sin dal primo impegno di metà gennaio”.

“Ho giocato con alcuni pari età tra i più forti in Italia quali Bondioli e Cina’, prosegue, ma soprattutto con giocatori che si stavano preparando per gli Australian Open, come Giannessi, Maestrelli e Pellegrino, tutti con ranking intorno alla 150/200 esima posizione ATP.”

“I primi impegni saranno a metà gennaio in Francia, prosegue, con un 15000 dollari e subito dopo volerò a Monastir in Tunisia per due tappe della stessa categoria. La programmazione di questi mesi vedrà tutti tornei sulla superficie rapida. Tenterò poi di fare qualche torneo “Road to Roma” per tentare di accedere alle pre-qualificazioni del Master 1000 di Roma”.

“Come obiettivo di stagione vorrei vincere uno dei tornei sul veloce, va a chiudere Caniato, così da incrementare la classifica e puntare nella seconda parte dell’anno a svolgere qualcosa di più importante. A fine anno ci siamo posti, insieme al mio team, di raggiungere una classifica intorno alla 600/700 esima posizione ATP. In più giocherò in serie A con il Circolo tennis Zavaglia di Ravenna e il capitano sarà uno dei miei tecnici, Omar Urbinati”.

COMUNICATO STAMPA – Nuoto: incetta di medaglie per gli Esordienti del Cus Ferrara nel Trofeo Pontieri.

La vasca di via Beethoven ha regalato anche parecchie convocazioni nella rappresentativa provinciale

Prima competizione del 2024 per i giovani Esordienti del Cus Ferrara Nuoro che hanno partecipato nella vasca conosciuta dell’impianto ferrarese di Via Beethoven al Trofeo Ilario Pontieri, prima gara del circuito Uisp dell’anno, dove si sono presentate tutte le realtà della provincia di Ferrara. Ottime prestazioni, tante medaglie, ma soprattutto tanto spirito di gruppo sono il bottino conquistato dai piccoli cussini.

Fra gli Esordienti C, i più piccoli del gruppo, si sono distinte Margherita Londra che vince sia i 50 stile libero sia i 50 rana e Alice Miglioli che è medaglia d’argento nei 50 stile libero dietro alla compagna e oro nei 50 dorso.

Tra gli Esordienti B primo gradino del podio per Viola Bertasi nei 50 rana; bronzo per ludovica Cocco nei 50 dorso e nei 50 stile libero la stessa medaglia vinta da Sofia El Azery nei 50 rana.

Gli Esordienti A, la categoria più grande in vasca, hanno gareggiato sulla distanza dei 100 metri ed anche qui le soddisfazioni non sono mancate. Di rilievo le due medaglie d’oro conquistate da Francesco Candiani nei 100 farfalla e 100 dorso. Alice Canella oro nei 100 dorso, bronzo nei 100 stile, mentre Cristian Berveglieri ha vinto l’oro nei 100 dorso. Doppio secondo posto per Caterina Meloncelli nei 100 rana e nei 100 stile, mentre Serena Capobianco è argento nei 100 dorso e bronzo nei 100 farfalla. La serie dei podi continua con Lucrezia Rossi argento nei 100 farfalla, Anna Prosdocimi argento nei 100 rana, Giorgio Maccanti bronzo nei 100 dorso e anche nei 100 rana dietro al compagno Emanuele Benini secondo. A chiudere Giacomo Accorsi bronzo nei 100 stile libero, Andrea Giulia Fabbri bronzo nei 100 rana.

Al di là del ricco medagliere, tutti i ragazzi hanno evidenziato grandi miglioramenti tecnici e cronometrici e i loro allenatori sono molti soddisfatti del lavoro svolto nella prima parte di stagione. In base a questo, saranno parecchi gli atleti cussini che rappresenteranno la provincia di Ferrara alla fase finale regionale del trofeo.

COMUNICATO STAMPA – Basket, il Cus Ferrara torna alla vittoria nel campionato DR3. Superata la Pallacanestro Molinella 63 a 56 al termine di una gara combattuta

L'anno nuovo regala il ritorno alla vittoria per il CUS Ferrara Basket nel campionato DR3 grazie al successo per 63 - 56 contro la Pallacanestro Molinella. Prime due frazioni di gara combattute, con le due squadre che non riescono mai ad allungare ed arrivano all'intervallo in perfetta parità. Padroni di casa che dopo il riposo restano negli spogliatoi; ne approfittano gli ospiti per scappare fino al +12 ad 1 minuto dalla fine del terzo quarto. È nell'ultima frazione che i cussini riescono a fare la differenza grazie ad una fase difensiva più intensa che riesce a tenere gli ospiti a soli 2 punti segnati per gran parte del tempo. Cus che riesce prima ad impattare la gara e poi a piazzare il break decisivo. Non trema la mano anche nei tanti viaggi in lunetta dell'ultimo minuto e quindi foglio rosa che resta in casa CUS. Il calendario riserva ai cussini un altro match casalingo giovedì prossimo alle ore 21 contro Happy Basket Castel Maggiore.

CUS FERRARA: Destro 12, Moriggia 5, Davi, Pulito 11, Battaglia 4, Danieli 4, Castaldini, Cirikovic 10, Grandi, Pasini 15, Morea 2.

COMUNICATO STAMPA – Inizia la stagione della pesistica del Cus Ferrara

Tre atleti in ritiro collegiale a Pordenone in vista dei primi appuntamenti di febbraio

E’ iniziata con il ritiro collegiale presso il Centro Federale di Pordenone la stagione 2024 della pesistica del Cus Ferrara. Gli atleti Manuel Conforto, Vittorio Vicentini e Nora Brondi hanno lavorato sotto lo sguardo attento dei tecnici Venturella e Gennari, iniziando quel percorso che li porterà l’11 febbraio alla prima gara di qualifica della stagione.

E a proposito di stagione, quella che partirà a febbraio sarà decisamente corta ed intensa per via dei Giochi Olimpici di Parigi, cui seguiranno le elezioni della presidenza federale e successivamente dei vari comitati regionali. Servirà quindi entrare in forma subito per ottenere le qualifiche alle finali tricolori che restano sempre l’obiettivo di ogni atleta.

COMUNICATO STAMPA - Basket, Cus sconfitto in casa dal Progresso 57 a 63.

Sfuma così il secondo successo consecutivo del nuovo anno nel torneo DR3

Ancora un disco rosso per il Cus Ferrara basket nel campionato DR3. Alla fine di un match combattuto è il Progresso Happy Basket che meritatamente festeggia il successo 57 - 63.

Padroni di casa che approcciano al match in maniera troppo timida e ospiti che scappano subito sul +8. Serve un time-out ai cussini per entrare in partita ma senza mai riuscire a colmare il break iniziale del Progresso. Partita che corre sui binari dell'equilibrio con i bolognesi che cercano di allungare, ma CUS sempre bravo a rientrare in partita. Ad inizio dell'ultimo quarto ospiti sembrano definitivamente scappare oltre la doppia cifra di vantaggio. Arriva invece la reazione del CUS che riesce a riportarsi fino al -4 palla in mano. Alla prima occasione il pallone non entra; il CUS riesce a prendere il rimbalzo d'attacco ma nuovamente il ferro dice no. Sfuma quindi l'occasione della rimonta e successo che va al Progresso Happy Basket per 57 - 63.

Il Cus dunque non riesce a portare a casa il secondo successivo consecutivo nel nuovo anno, ma che può uscire dalla partita con la consapevolezza di essersela giocata alla pari per tutto il match, in virtù dei progressi che sta facendo.

Adesso una settimana di riposo per il team di coach Fabbri e ritorno in campo nuovamente fra le mura amiche giovedì 1 febbraio contro la capolista Matilde Basket Bondeno.

Per il Cus Ferrara sono scesi in campo: Destro 9, Di Stefano, Davi, Pulito 13, Battaglia, Danieli, Castaldini 6, Cirikovic 11, Grandi, Pasini 18, Morea. All. Francesco Fabbri.

COMUNICATO STAMPA – Il Cus Ferrara Golf pronto per la prossima stagione

Nel 2024 appuntamento clou con il campionato nazionale a squadre

In casa della sezione golf del Cus Ferrara, archiviata al meglio la stagione 2023 chiusa con un Galà di altissimo spessore, fervono già i preparativi per la prossima annata sportiva. Senza peccare di retorica e di eccessi, l’anno appena passato è stato positivo da ogni punto di vista. Tanti, in primo luogo, i giovani che hanno varcato gli ingressi del campo pratica, tanti i tornei del calendario gare organizzati, tanti gli sponsor che hanno creduto nella realtà del Cus supportando eventi e manifestazioni.

“Sono contento e soddisfatto per il lavoro svolto, sottolinea con malcelato orgoglio il responsabile di sezione Luca Martufi. Abbiamo consolidato il gruppo di giovani che rappresentano la nostra forza e il nostro futuro e promosso eventi nuovi, come la presentazione in pompa magna, ad aprile, del calendario gare e la cena sociale, andata in scena nella meravigliosa cornice del castello estense”.

La sezione golf, però, guarda avanti ponendosi nuovi obiettivi e traguardi. “L’inverno è la stagione della progettazione e della programmazione, continua il dirigente. Abbiamo già stilato il nuovo calendario e presto faremo alcuni interventi di manutenzione del percorso di gioco”.

A proposito di calendario, a settembre il circolo cussino ospiterà il Torneo Nazionale di Selezione Maschile, un vero e proprio campionato nazionale a squadre, sotto l’egida della Federazione. Una gara importante, ma soprattutto un riconoscimento carico di significato per il Cus, che premia l’impegno e l’intraprendenza di tutti coloro che, a vario titolo, lavorano tutti i giorni perché uno dei campi in assoluto più prossimi alla città diventi sempre più bello e competitivo.

Insomma, i motori, a dispetto della temperatura e dei green ghiacciati, sono già caldi. In effetti, già a fine febbraio, i soci e i non soci avranno la possibilità di sfidarsi nella prima gara della stagione, patrocinata – e anche questa è una novità – dal Comune di Ferrara.

COMUNICATO STAMPA - Tennis: due successi per i giovani del Cus Ferrara Salvi

Gavagna e Lambertini vincono in Passiria e Reggio Emilia. Picariello secondo a Massalombarda

Mentre Sinner conquistava gli Australian Open, gli atleti del Cus Ferrara tennis targato Salvi si aggiudicavano due importanti tornei giovanili di categoria. A San Martino in Passiria, in provincia di Bolzano, l’under 10 Sara Gavagna, allenata da Nando De Luca e dal preparatore Davide Ghidoni, ha ottenuto la sua seconda affermazione dopo il Torneo vinto a Rovigo, battendo in finale la bolzanina Ghotra Hargun. Successo che le è valso la convocazione da parte della Federtennis Emilia Romagna al raduno -  presso lo Sport Education di Bologna, sotto la guida del Tecnico Nazionale Nicolini e di quelli regionali Cerri e Ottolini - con le migliori interpreti di categoria della regione.

L’altro successo è stato ottenuto da Federico Lambertini, salito sul gradino più alto al torneo di terza categoria del Circolo Tennis Appennino Reggiano. Federico è il vincitore assoluto di questa tappa nazionale, nella quale è riuscito a perdere neppure un set nell’intero cammino del torneo.

Il diciassettenne del vivaio cussino, ha ottenuto nei quarti una netta vittoria ai danni di Andrea Silingardi del Tc Carpi, ed in semifinale in un sofferto successo contro Andrea Boni del Tc Salsomaggiore. Vittoria nell’atto finale contro il maestro locale Simone Ferri, dove Federico ha sfoderato un gioco di attacco con servizio e diritto, da giocatore oramai pronto al passaggio alla seconda categoria.

Da segnalare anche l’ottimo secondo posto di Andrea Picariello al Torneo Nazionale Under 14 di Massalombarda. Andrea, nato nel 2010 al secondo anno di categoria, con classifica nazionale 3.5, allenato sempre presso la struttura Cus, ha ottenuto le vittorie nei quarti contro Lucio Argentieri del Circolo Vergato Bologna, ed in semifinale sul portacolori della Virtus Bologna Tommaso Brandani.

In finale, opposto alla testa di serie numero 1 del tabellone, il classificato 3.3 Pietro Tombari del Tc Riccione, nulla ha potuto contro l’esperienza del suo avversario.

bottom of page