top of page

Agosto

COMUNICATO STAMPA: Triathlon chiude il mese in bellezza

Si chiude in bellezza il mese di luglio per il Cus Ferrara Triathlon che inaugura la seconda parte di stagione con alcuni importanti risultati.

La copertina è d’obbligo per Filippo Falleni, classe 2000, protagonista della gara disputata a Empoli su distanza sprint (0,750 km a nuoto, 20 km in bici, 5 km di corsa) domenica 30 luglio.

Il giovane cussino che fa della frazione podistica il suo punto di forza, ha sfoderato una prodigiosa rimonta che gli ha consentito di salire sul terzo gradino del podio di categoria, davvero un ottimo risultato considerando che si tratta della terza gara della sua carriera.

Spostandoci ad Arona, in provincia di Novara, nell’impegnativo triathlon medio (1,9 km a nuoto, 90 km in bici e 21 km di corsa) Davide Peschiaroli ha chiuso al 16° posto di categoria fermando il cronometro in 5h18’49” nonostante la sfortuna di una foratura occorsa nella frazione ciclistica.

Facendo un salto indietro di sette giorni altri ottimi risultati sono giunti da Alpago, dove è andato in scena il triathlon sprint con la frazione di nuoto disputata nel lago di Santa Croce.

Marco Scaglianti, già più volte sul podio quest’anno, si è dovuto accontentare del 4° posto di categoria, distaccato davvero di una manciata di secondi dalla terza posizione.

Nella gara femminile è protagonista Mellie Mongis, al suo primo anno di gare, che al termine di un’ottima prova chiude addirittura 7^ di categoria.

Soddisfazioni importanti anche dal paratriathlon, dove nella prova di Bracciano disputata sabato 22 luglio, Luca Lunghi si è classificato 3° nella categoria p5.

Dopo una prima parte di agosto di relativo riposo, il Cus Ferrara Triathlon tornerà in gara a Faenza, nel triathlon sprint del giorno 27, prima di tuffarsi nel ricchissimo mese di settembre che oltre alle consuete gare nazionali vedrà la presenza di Daniele Di Fresco al Mondiale Ironman di Nizza del 10 settembre.

COMUNICATO STAMPA: Prosegue l’attività del Cus Ferrara Golf

Tante le gare in calendario sul green di via Gramicia

Incurante delle ferie estive prosegue l’attività agonistica del Cus Ferrara Golf. Domenica sul green di via Gramicia ci sarà la “Pallinata d’estate”, gara 18 buche stableford 4 categorie, con premi di categoria e speciali.

Si è svolta intanto la 2^ edizione del “Trofeo Associazione Giulia”, una gara di beneficenza anche questa 18 buche stableford 4 categorie, atta a dare un contributo al progetto mirato ai bambini oncologici del territorio ferrarese. Questi i risultati:

 

1 Lordo Sergio Priani Cus Ferrara 34 punti

 

1° Netto 1^ Categoria Mattia Fazzini Cus Ferrara 39 punti

 

2° Netto 1^ Categoria Luigi Magnoni Cus Ferrara 37 punti

 

1° Netto 2^ Categoria Alessio Zanellato Rovigo 39 punti

 

2° Netto 2^ Categoria Pietro Zorzan Cus Ferrara 38 punti

 

1° Netto 3^ Categoria Marcello Malfaccini CUS Ferrara 42 punti

 

2° Netto 3^ Categoria Marco Ferraguti Cus Ferrara 38 punti

 

1° Classificato 37/54 Enrico Basili Cus Ferrara 34 punti

 

1^ Ladies Alessandra Golinelli Cus Ferrara 31 punti

 

1° Seniores Michele Roversi Cus Ferrara 38 punti

 

Intanto è in pieno svolgimento il circuito FIRST NINE by HUB 12 GOLF ACADEMY, 9 buche stableford. Due le categorie in gara più la categoria 37/54 che vedranno premi di giornata e premi finali dati dalla classifica generale delle 6 tappe. Le prossime saranno (sempre nelle giornate di venerdì) il 25 agosto, 1-15 e 22 settembre.

 

Nella foto Sergio Priani, vincitore categoria “Lordo” nel Trofeo Associazione Giulia.

COMUNICATO STAMPA: Triathlon chiude il mese in bellezza

Carlo Alberto Caniato conquista i primi punti ATP nel circuito professionistico maggiore, sia in singolare che in doppio, nel torneo ITF 15000 dollari di Pescara. Risultato arrivato dopo avere giocato i primi intensissimi otto mesi dell’anno girando il mondo per emergere a livello juniores, ottenendo un 70° posto come best ranking mondiale, passando dalle tappe sudamericane a quelle in Europa, fino ad arrivare all’esperienza dello slam di Wimbledon ed alla convocazione agli europei di categoria indossando la maglia azzurra. In questa occasione, nella localita Svizzera di Klosters, Carlo Alberto in coppia con Gabriele Vulpitta hanno colto la finale di doppio perdendola contro i padroni di casa Adrien Bequet e Patrick Schoen soltanto 75/46/108 al terzo. Per quanto riguarda il circuito senior, il tennista ferrarese lo aveva assaporato lo scorso anno durante le tappe “challenger” svolte al suo attuale circolo di appartenenza di Villa Carpena a Forlì. Forte di una maturità tennistica, fisica e mentale differente rispetto ad un anno prima ed accompagnato dal suo coach personale Alberto Casadei, ha disputato la tappa ITF da 25000 dollari a Cattolica, partendo con una wild card dalle qualificazioni e vincendo le due partite per accedere al main draw. Successi su Stefano D’Agostino per 62/63 e Riccardo Campagnola 61/63, per poi arrendersi al cileno Gonzalo Bueno, 396 ATP e testa di serie numero 1, con il punteggio di 64/64 nel tabellone principale. Un buon Caniato anche al challenger di San Marino, che vedeva ai nastri di partenza giocatori del calibro di Fognini, Goffin e Munar, nella sfida persa al primo turno di qualificazione contro il monegasco 269 ATP Valentin Vacherot per 62/64. A Pescara, seguito in questa occasione da coach Giovanni Pacchioni, accreditato di una wild card nel main draw, e sorteggiato al primo turno contro Riccardo Balzerani, con classifica italiana 2.2 e 756 ATP con best ranking 473, “Litos” ha sfoderato una importante prestazione riuscendo a prevalere dopo oltre due ore di partita per 67/62/63. Successo che gli ha permesso di ottenere il primo punto ATP ed entrare dalla porta principale del circuito senior professionistico. Non contento del risultato, al secondo turno, opposto al 2.2 ed ex 633 ATP Giorgio Ricca, ha giocato una partita perfetta chiusa 62/64 in suo favore, aprendo la possibilità di disputare i quarti di finale contro Luca Castagnola. Partenza fortissima di Carlo Alberto, che con un break si portava 3/0 nel primo set, ma nulla poi poteva contro il ritorno prepotente di Castagnola, che con un 63/61 finale si aggiudicava la partita preludio al suo successo nel torneo. A concludere la settimana super positiva di Pescara, la finale raggiunta nel doppio in coppia con Gabriele Vulpitta, con le vittorie sul duo Balzerani/Catini per 64/64 nei quarti ed in semifinale su Bagnolini/Buldorini per 62/63. Atto conclusivo perso contro la testa di serie numero1 Picchione/Ricca per 67/63/108. Ora per Carlo Alberto preparazione ed altri tornei in vista della nuova avventura nello slam degli US Open di New York.

bottom of page